en
Scientific article
Open access
Italian

A colloquio con il regista operaio Alvaro Bizzarri

Published inAltreitalie, no. 31, p. 117-121
Publication date2005
Abstract

Alvaro Bizzarri è stato il primo operaio italiano in Svizzera ad aver abbracciato la cinepresa, alla fine degli anni sessanta, per dar voce ai migranti e denunciare le aberrazioni della condizione di stagionale. Un cinema, quello di Bizzarri, che ha contribuito non poco a evidenziare paradossi e contraddizioni del «boom» economico elvetico. L'articolo è il risultato di un incontro avvenuto a Losanna il 4 ottobre 2003, in occasione delle giornate inaugurali del festival itinerante di cinema e migrazioni "Reconnaissances" dedicato al tema della presenza italiana in Svizzera.

Keywords
  • Entretien
  • Migration
  • Cinéma
Citation (ISO format)
LA BARBA, Morena Maria. A colloquio con il regista operaio Alvaro Bizzarri. In: Altreitalie, 2005, n° 31, p. 117–121.
Main files (1)
Article (Published version)
accessLevelPublic
Identifiers
  • PID : unige:84823
ISSN of the journal1120-0413
423views
119downloads

Technical informations

Creation06/21/2016 1:37:00 PM
First validation06/21/2016 1:37:00 PM
Update time03/15/2023 12:29:43 AM
Status update03/15/2023 12:29:43 AM
Last indexation01/16/2024 9:09:17 PM
All rights reserved by Archive ouverte UNIGE and the University of GenevaunigeBlack