en
Master
Italian

Applicazione delle leggi in materia di adozione internazionale in Italia, in Francia e in Svizzera: differenze procedurali e terminologiche

ContributorsGiachino, Erika
Master program titleMaster universitaire en traduction mention traduction spécialisée
Defense date2011
Abstract

Il 12 gennaio 2010 alle 16:53 ora locale, un terremoto di oltre sette gradi della scala Richter ha colpito la zona occidentale della Repubblica di Haiti, causando migliaia di morti soprattutto nell'area della capitale Port-au-Prince. Migliaia di bambini e ragazzi sono rimasti orfani o separati dalle famiglie. “Faremo tutto il possibile per ricongiungere i bambini alle loro famiglie”, ha dichiarato l'allora Direttore generale dell'UNICEF Ann Veneman, esprimendo profonda preoccupazione per la situazione dei minori rimasti soli, ma, ciononostante, sottolineando “soltanto laddove la riunificazione familiare si rivelasse impossibile, e dopo che sia stata fatta un'adeguata indagine, le autorità competenti dovrebbero prendere in considerazione soluzioni alternative dagli effetti permanenti, come l'adozione”. Ma come si adotta un bambino? Quali requisti deve possedere una coppia per poter adottare? Sono gli stessi in tutti i Paesi? Esistono delle leggi che tutelano i minori rimasti orfani? Il presente lavoro nasce da queste mie domande, cui se ne aggiungono molte altre, mentre si affronta l'argomento da un punto di vista prima teorico e giuridico, poi sempre più pratico, fino all'analisi di un caso specifico con la traduzione

ita
Citation (ISO format)
GIACHINO, Erika. Applicazione delle leggi in materia di adozione internazionale in Italia, in Francia e in Svizzera: differenze procedurali e terminologiche. 2011.
Main files (1)
Master thesis
accessLevelRestricted
Identifiers
  • PID : unige:18422
416views
29downloads

Technical informations

Creation11/08/2011 9:29:00 AM
First validation11/08/2011 9:29:00 AM
Update time03/14/2023 5:08:27 PM
Status update03/14/2023 5:08:26 PM
Last indexation01/29/2024 7:22:22 PM
All rights reserved by Archive ouverte UNIGE and the University of GenevaunigeBlack